Attentato!

Ebbene si, qualcuno ha (nuovamente) attentato alla vita del nostro Presidente del Consiglio: Silvio Berlusconi.
Durante la manifestazione in piazza del Duomo a Milano, Berlusconi è stato colpito in volto da Massimo Tartaglia con un souvenir a forma di Duomo di Milano.

Che dire?
Il gesto è altamente negativo, si ammazza una persona o non gli si fa niente se proprio uno deve usare violenza, ma questo caso altro non può essere che l’esempio pratico di come:

chi semina vento, raccoglie tempesta

Ma quali sono le conseguenze del gesto?
Mettiamo da parte i danni fisici.
Già da ieri si è partiti con una campagna contro Di Pietro perchè è un istigatore… E’ lui il mandante dell’attentato!
Un po’ come se io andassi ad infamare mezzo mondo giustificandomi con il fatto che Berlusconi lo fa in dirette TV, congressi ecc.
Ma la cosa più triste è questa: oscuriamo i siti e (limitiamo quindi la libertà) LINK e peggio ancora l’ultima parte dell’articolo:

La lettera. Scrive la nostra lettrice I.B.: “Vorrei segnalarvi che in questo grandissimo marmasma di notizie e copia e incolla su Facebook, è stato cambiato il nome di un gruppo creato per raccogliere fondi sull’abruzzo con “sosteniamo Silvio Berlusconi contro i fan di Massimo Tartaglia”, il che mi sembra oltre che deplorevole, un gesto veramente vergognoso, dato che quel gruppo conta quasi 500.000 iscritti. Sto cercando di reportare un abuso sugli aministratori”.

Che dire? Tristezza.

19 thoughts on “Attentato!

  1. Di Pietro se continua a dire che il governo è fascista, e delegittima le cariche maggiori dello Stato, oltre a fare pessime figure si comporta da beota, perché dimostra che l’unico che non rispetta i dettami democratici è il suo partito!E’ da parecchi mesi che le spara grosse e pur non volendo dire che è ce l’ha sulla coscienza, non possiamo negare che sia uno dei responsabili. Anche perché subito dopo ha confermato la proprie indole!Le sue parole stanno cominciando a divenire intollerabili, e chi lo difende a spada tratta credo che stia perdendo il contatto con la realtà!

    Tommaso

  2. Di Pietro ha condannato l’uso della violenza ma, giustamente, è rimasto fermo sulle sue posizioni senza farsi trascinare dal FINTO buonismo che ha generato la situazione di ieri.
    Non ha alimentato alcun tipo di violenza. Chi sin ora ha creato un clima insostenibile è stato, appunto, Silvio Berlusconi con le sue continue continue dichiarazioni gonfie d’odio verso le istituzioni stesse e intere categorie di persone.
    Non ha iniziato ieri, non ha iniziato un mese fa e non ha neanche iniziato ad inizio mandato.
    Non è stato Di Pietro a dare dei coglioni a chi vota a sinistra, non è stato Di Pietro a stracciare sul palco dei fogli di carta dicendo “Ecco il programma della sinistra, è solo carta straccia” (e questo è un gesto molto violento).
    Non è neanche stato Di Pietro a sparare contro istituzioni definendo continuamenti la categoria dei magistrati “toghe rosse” o ad additare un organo come la Corte Costituzionale un “covo di comunisti”. Ma in generale Berlusconi da del comunista a chiunque non gli dia ragione.
    Berlusconi non è diventato più buono, più mite, più giusto e sopratutto più onesto perchè gli han tirato una statuetta addosso e questo Di Pietro lo sa.

    Il problema non è tanto Di Pietro… ma il problema è che comunque la persone vedono cosa succede.
    Vedono Berlusconi che si porta le escort e le prostitute in casa e lo vedono incazzarsi perchè le “toghe rosse” gli bloccano le leggi ad personam mentre invece non lo vedono attento ai problemi del cittadino.

    15 anni fa, Craxi di prendeva le monetine, ieri Berlusconi s’è preso un “monumento”. E non è certo per Di Pietro. Di tensione in questo momento in Italia ce n’è più di quanto te possa percepirne perchè certe persone iniziano ad aver fame… letteralmente.

  3. L’unico problema che DiPietro è l’assoluta incapacità di comunicare i suoi pensieri. La tua interpretazione mi sembra comunque la più corretta. E trovo assurdo che mr B abbia avuto il coraggio di dire “Perché tanto odio?”. Con quella frase ha vinto il premio “Domanda retorica 2009”.

  4. Già, strappare un foglio di carta è un’azione assai violenta!E Di Pietro non ha mai offeso nessuno, non è così?Ok, allora constato che viviamo su due mondi diversi, perché Di Pietro ogni giorno da del fascista, e del mafioso a Berlusconi, del fascista al Governo ed è stato indagato per vilipendio ai danni del Capo dello Stato. Ce lo siamo forse già dimenticati?Io certamente no, e non dimentico chi era in piazza Navona ad ascoltare i beceri insulti di una presunta comica, e non dimentico chi ogni giorno delegittima le istituzioni e si sente in diritto di sovvertire quell’ordine democratico che i cittadini hanno legittimamente scelto. Se ne faccia una ragione Di Pietro!L’Italia vuole il centro destra e Silvio Berlusconi!Parli pure a vanvera Tonino Di Pietro, tanto lui non è certo meglio di coloro che critica!Dà del fascista e del dittatore a Berlusconi, quando nel suo partito si respira aria da caserma, visto che le decisioni le prende solo lui!
    Svegliamoci e guardiamo la realtà per come si presenta, non per come ci fa comodo spacciarla!Altrimenti arriviamo all’inverosimile, e cioè giustificare l’attentato di un pazzo istigato da questo clima irrespirabile di odio, generato anche dall’Idv!!!

    Tommaso

  5. Tommaso, viviamo in due mondi diversi e molto probabilmente, anzi sicuramente, abbiamo valori di rispetto diversi.
    Per me, strappare un documento che è il lavoro di altra gente (che sia più o meno condiviso) fa molto nazi style.
    Di Pietro ha la pecca maggiore nella sua incapacità di comunicare ma ora come ora vedo in lui qualcuno che ha fatto qualcosa di decente nella vita (vedi tangentopoli) mentre altri personaggi politici, sia di destra che di sinistra, hanno un passato che è molto, ma molto, triste.

    Di Pietro accusa Berlusconi di essere un fascista e di essere un mafioso.
    Se facesse le stesse accuse su di me, avendo io la coscienza tranquilla non esiterei ad andare in tribunale e a dimostrarlo. Perchè Berlusconi non lo fa?
    Un paio di giornate può “perderle” per seguire ciò per cui è indagato.
    Oggi, come sicuramente hai notato, è stato proposto una censura di internet che fa molto stampo cinese. Per qual motivo? Per la violenza subita?
    L’atto è stato ignobile ma con tutte le forze dell’ordine e scorta che Berlusconi ha attorno si poteva evitare, così come è ignobile applicare la censura.ì, che guarda caso è un metodo fascista.

    Il gesto non è stato giustificato da nessuno, come ho detto prima, chi semina vento, raccoglie tempesta.
    Ti posso assicurare che moltissime persone che hanno perso il lavoro in questi mesi, fanno inoltre fatica ad arrivare a fine mese e ora con la Finanziaria si vedono tolto il TFR (voglio poi vedere come faranno a rimpiazzarlo)… mettiti nei loro panni, mi sembra il minimo che inizino, permettimi il termine, ad incazzarsi. Soprattutto quando viene osannata la ripresa, inesistente, che c’è in Italia.
    Basta semplicemente farsi un giro nei centri per l’impiego, nei cantieri o un giro nell’autostrada da Bologna a Milano per vedere i capannoni vuoti con insegne enormi con scritte come VENDESI.

    Per la cronaca, Berlusconi insulta, insulta e continua ad insultare, basti pensare a cosa ha detto della Magistratura fino a qualche ora fa, di quello che ha detto sugli opponenti politi (leggi chi non la pensa come lui) e su quello che ha detto contro i manifestanti qualche minuto prima di subire l’attentato.

    La realtà è che tu parli tanto di destra, ma la vera destra non è Berlusconi.
    Così come non c’è nessun partito che rappresenti ideali di sinistra.

    PS: Ci tengo a scriverlo che io non sono tesserato per nessun partito e che già da diverse elezioni, voto nullo, in quanto nessun candidato mi soddisfa e non si merita il mio voto.

  6. Scusa come fai a dare del fascista a Di Pietro per come gestisce il suo partito quando Berlusconi ha fatto una legge elettorale dove NON si può esprimere la preferenza e dove nel suo partito è da quando è sceso in politica che si candida ad ogni elezione come porta bandiera unico del suo schieramento?

    Questo come lo descrivi?

    ah presto ci saranno le primarie nell’IDV

  7. Neanch’io sono tesserato, eppure questo non mi impedisce di constatare come quando si parla di Berlusconi che inveisce contro le toghe si grida allo scandalo. Quando Di Pietro viene indagato per vi-li-pen-dio al capo dello stato, nessuno apre bocca, tutto normale. Fa parte del diritto di critica. Così come fa parte del diritto di critica accusare la corte costituzionale di avere inciuci col centro destra.Vorrei solo sapere perchè due situazioni uguali vengono discriminate!Per me è intollerabile, perché una persona intelligente sa che due cose uguali vanno trattate alla medesima maniera!Invece si è clementi contro Di Pietro che insulta tutte le istituzioni e incazzosi col Premier che fa altrettanto. Perché???

    Inoltre, a dire che l’Italia sta uscendo meglio degli altri dalla crisi non è Berlusconi, ma l’OCSE ed è ben diverso!Chi poi ha studiato economia sa perfettamente che tra quando l’economia inizia a riprendersi e quando si vedono gli effetti reali della ripresa in termini di inflazione ed occupazione, passa un bel pò di tempo. Anche un anno, quindi se dobbiamo parlare di economia, per lo meno parliamo conoscendo i fondamenti!Inoltre si sa benissimo che la crisi e la ripresa sono dettate dalle aspettative e dagli investimenti: se io grido al lupo al lupo la gente si scoraggia, non investa, e il PIL crolla, con la conseguente recessione. Se io invece, falsamente, dico di non preoccuparsi, gli operatori acquistano fiducia, investono e la crisi si sente meno!Questo si studia in macroeconomia!

    Infine due comunicazioni agli altri utenti: centomila, vedo che le tue argomentazioni sono forti, e invincibili, ma credo che si possa benissimo andare al di là degli insulti!Non ce n’è davvero bisogno!

    per Nikki: la legge elettorale non la fa Berlusconi, ma il Parlamento, quindi Berlusconi è responsabili nella misura di 1/945 esimo, visto che conta come un solo parlamentare!!!Se è passata, la colpa eventualmente ricadrebbe su tutti i parlamentari. E comunque non vi sono state primarie fino ad ora, da quando l’Idv è nato. L’Idv è un partito personale centrato su Di Pietro: lui decide, lui amministra e gestisce la cassa. Stop. Non vedo molte differenze con Forza Italia di Berlusconi. Anzi, nessuna!Anche perché non puoi nascondere che stanno nascendo le prime correnti nel partito che non vogliono più Di Pietro come leader, e vogliono una gestione più democratica e trasparente del partito. per info prova a chiedere a De Magistris e Sonia Alfano!!!!

    Tommaso

  8. Infatti ho detto che presto ci saranno probabili primarie dell’IDV. Com’è giusto che sia. (anche se comunque non è una cosa obbligatoria. In Italia le primarie sono una cosa relativamente recente)

    Mi spiace, ma in quanto a primo ministro Berlusconi è responsabile di ciò che i suoi uomini combinano. E quindi una legge elettorale che non consente di esprimere le preferenze. La roba del Berlusconi è uno e conta come 1/945 non sta in in piedi.

    Per quanto riguarda Forza Italia hai detto bene, non c’è differenza dall’IDV. Quindi perchè non hai detto che Berlusconi ha usato per il suo partito un metodo “fascista” come l’ha usato Di Pietro per il suo?
    E notiamo bene…. Berlusconi è dal 93 che si candida a ogni elezione. Leader unico è incontrastato. E la cosa bella è che nonostante non abbia ancora finito un mandato, nonostante abbia perso delle elezioni, continua con la sua gestione mono direzionale. Questo come lo chiami???
    E vogliamo parlare del Berlusconi-bis nel penultimo mandato? Chi è tornato primo ministro pur avendo fallito? S’è fatto da parte? Ha lasciato spazio a qualcun’altro del suo partito? No! E chi è tornato? SILVIO BERLUSCONI! Davanti a queste cose… abbi almeno la decenza di non venir a criticare la condotta di altri partiti.

    Ah e cmq c’è una bella differenza fra un oppositore che critica le istituzioni (perchè più che altro le critica NON le offende… anche se immagino che qualche volta s’è lasciato troppo andare) e un PRIMO MINISTRO che OFFENDE REITERATAMENTE (Toghe Rosse? Corte costituzionale un covo di comunisti?) delle istituzioni.
    Iniziamo a pesare le parole perfavore.

  9. Non voleva essere un insulto. Era una citazione da una puntata di south park che nella sua semplicità spiega benissimo le scelte politiche in generale.

  10. Allora, piccole precisazioni ma doverose: non ho parlato di fascismo in Forza Italia perché nei giornali se ne parla ampiamente. Se vuoi lo dico, ma tutti sappiamo che FI è un partito della persona (come si usano chiamare tali partiti) e l’identità non è mai stata rinnegata. Ora che non c’è più c’è già maggiore collaborazione e possibilità di dissentire all’interno del PDL. Del clima “fascista” (odio usare questo termine che non indica più nulla d’esistente, ma l’ho fatto sulla falsa riga di Di Pietro per intendere che volevo spiegare il medesimo concetto) interno all’Idv pochi si sono interessati o se ne sono occupati, ed è tanto più “grave” quanto colui che guida il partito nega ogni addebito e pur dicendo belle cose poi stenta ad applicarle. Per gli elettori dell’Idv son contento che ci saranno primarie anche se francamente se fossi elettore dell’Idv non lo riterrei indispensabile: basta solo che Di Pietro dichiari la verità, e che fino ad ora lui era il leader incontrastato di quel partito sia sotto il profilo politico che sotto il profilo gestionale-amministrativo. Solo chiarezza…
    Inoltre, il fatto che Berlusconi si sia candidato sempre da quando ha fondato Forza Italia non mi pare, alla luce di quanto detto, affatto grave né vergognoso: è lui il fondatore ed anima del partito e chi mai dovrebbe candidare se parliamo di un partito di persona?In questi casi non esistono partiti di persona che candidino una persona diversa da quella che ha fondato il partito stesso, perché presentarsi alle elezioni è il fine ultimo della fondazione del partito. Non ci trovo nulla di strano, sconvolgente o scabroso!!!Ognuno ha le proprie regole, basta che però le dichiarino anzi tempo, non che facciano buon viso a cattivo gioco!
    Piccole pillole di diritto pubblico: Berlusconi non ha terminato la legislatura 8mandato) solo nel 93, mentre nel 2001 ha portato a termine la legislatura 5anni più tardi sebbene con due governi. Legislatura e governo sono termini diversi fra di loro, però Berlusconi 5anni è durato, e negli ultimi anni credo sia uno dei pochi.ti faccio notare che l’ultimo ad aver portato a termine la legislatura e il mandato dei cittadini in cinque anni (attraverso tre governi) fu De Gasperi dal ’48 al ’53. Dunque mi pare migliore degli ultimi politici sotto questo profilo. Inoltre: quando un Governo cade, a decidere la composizione del nuovo Governo è responsabilità del presidente della Repubblica. Può scongiurare le elezioni ridando mandato al Presidente caduto, può affidare il mandato ad altri, o sciogliere le Camere. Nel 2001 Berlusconi non si fece in parte, certo, ma ottenne l’incarico da Ciampi!Formalmente non è il pRES. del Consiglio a chiedere l’incarico, ma il Pres. della Repubblica a concederlo, in quanto può anche decidere di affidare il mandato all’ultimo pinco pallino della maggioranza!!!Questo lo dico perché se parliamo di diritto pubblico è bene conoscere le regole di suddetta materia!
    Infine credo sia ovvio che la violenza verbale nei confronti delle istituzioni costituzionali è deplorevole e da condannare a priori sia che tu sia il pinco pallo nella società, sia che tu sia leader di un partito, un parlamentare, o un Presidente del Consiglio!Che uno dica toghe rosse o l’altro dica che un giudice è un carbonaro e un piduista non vedo molta differenza tra le due offese, se non che entrambi si dovrebbero vergognare. Io ho spesso criticato condotta ed affermazioni di Berlusconi, ma poiché Di Pietro si comporta alla pari, mi piacerebbe un giorno sentire qualcuno che ammettesse civilmente quello che io ho ammesso candidamente e senza alcun problema!Altrimenti si rischia di essere ottusi e di prendersi in giro!
    Saluti
    Tommaso

  11. No.
    Mi spiace ma il governo berlusconi non è durato 5 anni al secondo mandato.
    C’è stato il re impasto e il berlusconi bis. Mi rifiuto di pensare che Berlusconi abbia concluso il mandato perchè non è stato cosi. Abbiamo avuto due governi diversi.
    Berlusconi (come la contro parte politica) in questi anni han sempre fallito perchè non sono mai riusciti a terminare il mandato e a venire ri eletti. Quindi tutta questa mitizizazione di Berlusconi è errata perché ha fallito come tutti in questi ultimi 15 anni. E non a caso, e ne sono convinto, non verrà ri eletto neanche al termine di questo mandato.

    Per quanto riguarda “l’approvazione” di Ciampi, l’alternativa a Berlusconi era quella di non dare un governo all’Italia dato che era stato l’unico a farsi avanti.

  12. In realtà Berlusconi sulla scena è stato superiore ad altri leader italiani percheé è riuscito a governare per tre mandati portando a termine un mandato spezzato in due Governi nei quali cambiò ben poco. Diversamente dalla sinistra è riuscito per lo meno a concludere cinque anni con la medesima persona dall’inizio alla fine. Questi sono i fatti e le statistiche. Ti ho solo rimproverato l’utilizzo di un termine sbagliato!

    Tommaso

  13. Facile durare tanto quando controlli l’informazione.

    La sua lunga vita politica è data esclusivamente dal controllo di televisioni e giornali. Cosa che non dovrebbe assolutamente essere possibile in un paese che si definisce democratico.

  14. spazioalmaso :
    In realtà Berlusconi sulla scena è stato superiore ad altri leader italiani percheé è riuscito a governare per tre mandati portando a termine un mandato spezzato in due Governi nei quali cambiò ben poco. Diversamente dalla sinistra è riuscito per lo meno a concludere cinque anni con la medesima persona dall’inizio alla fine. Questi sono i fatti e le statistiche. Ti ho solo rimproverato l’utilizzo di un termine sbagliato!

    ma no… Berlusconi ha fallito il nella prima parte del mandato e ha dovuto formare un nuovo governo. son stati due governi distinti.
    E questo ti dovrebbe farlo sentire superiore agli altri!?!?!? ma stiamo scherzando?
    E’ come dire che l’omicida X è megliodi Y perchè ha ucciso meno gente.
    Tommaso

  15. Meno male che esiste Wikipedia:

    http://it.wikipedia.org/wiki/Elenco_dei_governi_italiani
    http://it.wikipedia.org/wiki/Governo_Berlusconi_II
    http://it.wikipedia.org/wiki/Governo_Berlusconi_III

    Come viene riportato in uno dei link qui sopra:

    Il Governo Berlusconi II è stato in carica dall’ 11 giugno 2001 al 23 aprile 2005 per un totale di 1.412 giorni, ovvero 3 anni, 10 mesi e 12 giorni. È stato il governo più longevo della storia della Repubblica Italiana, ed il secondo dall’Unità d’Italia (dopo il governo Mussolini). Anche in ragione della sua lunga durata ha mutato considerevolmente la propria composizione nel corso del tempo.

    Certo, è stato uno dei più longevi ma ha cambiato praticamente la propria composizione.

  16. E comunque:

    Bankitalia, giù la ricchezza delle famiglie in due anni

    La ricchezza netta complessiva delle famiglie italiane, a prezzi correnti, è calata tra il 2007 e il 2008 di circa l’1,9% (161 miliardi di euro), risentendo di una rilevante riduzione delle attività finanziarie (-8,2 %) e di un aumento delle passività (3%), mentre la dinamica delle attività reali (come le abitazioni) è risultata positiva, benchè meno sostenuta (3%) di quella degli anni precedenti.

    Quindi Tommaso, dovrebbero tutti dire il contrario? Ovvero che va tutto bene e stiamo migliorando così da illudere la gente?
    Mica sono tutti fessi eh!

  17. Allora, caro Nikki, il paragone con l’assassino c’entra a meraviglia. Più o meno c’entra come i cavoli a merenda!Quello che volevo dire, e ho consultato non Wikipedia ma il sito del Governo, è che dal 1945 non vedi una Legislatura che nasce e muore con lo stesso Presidente del Consiglio. So perfettamente che ci son voluti due Governi, ma quel che ti voglio dire è che la superiorità relativa di Berlusconi nei confronti di Prodi, D’Alema o Amato è stata la capacità di governare pressoché ininterrottamente per cinque anni, con una pausa di 10 giorni tra un Governo e l’altro. Gli altri governi della sinistra nella seconda repubblica e tutti gli altri nella prima, hanno ricevuto l’incarico dal popolo, hanno governato in quattro cinque, e poi a uno due o tre anni hanno sciolto le Camere. Questo fino a prova contraria non è accaduto con l’ultima legislatura di Berlusconi, che ha sciolto le Camere solo per la scadenza costituzionalmente prevista!!!!Mi pareva d’essere stato molto chiaro!Sciogliere le Camere significa privare il popolo del Governo per ben tre mesi, e anche quattro ora che il nuovo governo si insedi!La realtà ci dice invece che Berlusconi questa non l’ha fatto, e mi dispiace se ti da fastidio ma questa si chiama storia italiana!Dunque perché paragonare una persona che è riuscita nell’intento di non sciogliere le Camere con altri leader della sinistra caotici che priva governa uno, poi l’altro poi uno tecnico e infine sciogliamo le Camere?Cerchiamo di essere obiettivi, e paragonare situazioni simili. Non ritengo Berlusconi il miglior premier in assoluto, ma di certo dal punto di vista statistico è relativamente meglio dei signori della sinistra incapaci di governare. Se non accetti questo che è di un’evidenza empirica straordinaria, vuol dire che l’ideologia ti offusca la capacità di giudicare obiettivamente!!!

    Per exo: ovvio che le famiglie perdono l’8% nelle attività finanziarie!La Borsa è andata giù da settembre 2008 in picchiata, cosa possiamo pretendere?E comunque volenti o nolenti le aspettative modificano l’economia nazionale, dunque se io mi aspetto che l’economia faccia schifo, me ne sto con le mani in mano, non investo, nel frattempo l’economia va ancora peggio rispetto alle previsioni, perché tutti si comportano come me, e cade ancora di più, io continuo a non investire, fallisco perché l’economia arriva ad un punto di catastrofe oltre al quale non può andare, e solo dopo si riprende mooooolto lentamente. Diversamente, se mi aspetto una buona prestazione dall’economia, sono fiducioso, investo, l’economia magari cala ma non tragicamente, continuo ad investire finché riesco a ridurre al minimo le perdite e il periodo di recessione. Questi sono i fondamenti dell’economia, e prova ne è il fatto che la Borsa stessa si fonda sulle aspettative!Su cosa investiresti?Su un titolo che si dice che perderà il 5% in tre mesi, o su quello che guadagnerà l’1% in cnque mesi????
    A questo punto, visto che non accetti le regole dell’economia, mi spiegi gentilmente cosa faresti in un caso simile se fossi Presidente del Consiglio?Se, cioè, l’Italia rischia la recessione, il Pil crolla, la disoccupazione aumenta, tu cosa diresti???Diresti che ci dobbiamo aspettare un anno infernale, oppure che bisogna cercare d’essere ottimisti che si può intravedere la ripresa se si investe?
    Ah, ricorda di essere a capo di un Paese col 118% del debito pubblico, che genera 5% di interessi passivi all’anno e il quantitativo in Euro è un modesto 1700 miliardi di Euro!
    Ciao
    Tommaso

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...