Ravenna, la neve ci fa una sega!

Ci fa proprio un bel segone!
Può nevicare quanto vuole, fare mezzo metro di neve tanto noi abbiamo un piano, anzi IL piano.
Nome in codice: PIANO ANTI-NEVE.

Qualsiasi ravennate, qualsiasi faentino, qualsiasi lughese e addirittura qualsiasi forlivese, sa che in questo periodo ci sono 3 cose che ci colpiscono: neve, ghiaccio, nebbia.

Ma il nostro caro Matteucci (PD, e quindi evitate di scassarmi dicendo che critico solo il PdL) ha avuto un’idea brillante, il piano anti-neve. E con largo anticipo di una settimana, ha mobilitato: spargi-sale, pulisci-strade, Babbo Natale ed ActionMan. Tutti pronti per pulire le strade e rendere la circolazione di Ravenna (già pessima con il sole, figuriamoci con la pioggia, peggio ancora con la neve) praticabile.

Questi giorni li ho passati praticamente a casa della morosa (smack) a San Pietro in Campiano, ovvero a circa 20km da Ravenna. Lì le strade soprattutto le principali sono state pulite in modo perfetto (vedi Via Cella che collega tutti quei paesi a Ravenna).

Torno a casa e mi vedo le strade principali, Viale Randi, Via Maggiore, Via Faentina, Circonvallazioni varie che sembrano paesaggi da cartolina dall’Alaska o Siberia. Robe incredibili.

Ovviamente la testa media di un cittadino italiano prende su la sua macchinina, magari senza ruote termiche e va a zonzo come uno stronzo per Ravenna anche se non ne ha necessità… poi si lamentano che fanno incidenti, che sbattono e che non riescono a guidare (come se prima fossero dei piccoli Senna).

Per rendere il divertimento di questi giorni più autentico e sincero basta andare su Ravennanotizie.it e leggere i commenti delle persone, del Sindaco e dell’opposizione.

Matteucci: “Con queste temperature sale inefficace. L’emergenza impone prudenza” LINK

Contro il ghiaccio utlizzati 1350 quintali di sale LINK

A parte l’ovvia contraddizione dei due articoli, mi viene da pensare che ci sia un’organizzazione molto all’acqua di rose, o come direbbe Renè Ferretti di Boris:

Poi c’è il controsenso dei cittadini che si vedono chiuse le scuole mentre loro egoisticamente pensano al: dove sbatto mio figlio per un giorno?
Roba da togliergli la potestà genitoriale. Poi sono gli stessi genitori che si lamentano delle condizioni delle strade e li vedi in giro alla ricerca di regali o peggio ancora a fare il giretto in centro perchè senza giretto in centro non sei nessuno. Ennesimo controsenso.

Alla fine è sempre il solito discorso di Darwin sull’evoluzione…

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...