Marina di Ravenna: la situazione secondo alcuni operatori.

Qui c’è un link dove Filippo Donati (Asshotel) e Sergio Sangiorgi (Pro loco Marina), rispondono ad alcune domande sulla situazione a Marina di Ravenna, e se devo essere sincero… sparano delle grandi cavolate, o per meglio dire, dicono quello che vogliono per tirare acqua al loro mulino.

Qualche spunto:

“Il turismo in crisi a Marina come in altre località”
“Il calo del turismo che c’è stato a Marina in questo periodo, circa il 20%, è lo stesso che si è avuto in altre località come Cervia, dove gli happy hour non hanno certo voce in capitolo”. Il vero problema, secondo Sangiorgi, sembra essere la crisi economica: la gente, a cominciare dai giovani, non affitta più appartamenti per un lungo periodo ma per una settimana o al massimo due, e sono sempre di più quelli che rimangono sfitti. Per il resto, “Il sabato sera i giovani ci sono, i mercatini serali sono un successo, e nel weekend le spiagge si riempiono, come gli anni scorsi”.

Voglio commentare le parti in grassetto.

Guarda caso si tira fuori la crisi economica come scusante di tutto come ovviamente succede un po’ ovunque.

Prima Marina di Ravenna era una località suddivisa per 2 tipi di clientela: giovani con le feste in spiaggia e 2 locali e centro di Marina per famiglie.

Poi è arrivata una speculazione chiamata Marinara, porto turistico e bla bla bla che ha avuto la possibilità di costruire in spiaggia e di creare un aborto edile non indifferente che è stato sfitto per non so quanto tempo che stanno cercando di risollevare creando un outlet. Stranamente nessuno lo cita eh. Fra l’altro gode di un parcheggio privato gratuito che è grande quanto tutti gli altri parcheggi di Marina ed è sempre vuoto.

Tornando al discorso crisi che è presente ovunque non solo a Marina… come hanno fatto le altre località? Prezzi inferiori e più varietà di offerta.

Marina? Tagli a tutto. Feste in spiaggia, parchimetri ovunque e niente di nuovo.

I mercatini serali? La solita roba da 10 anni. E che cazzo. 10 indiani che vendono roba cinese. La solita bancarella con i fumetti (uao chissà quanta gente compra i fumetti eh!), la solita bancarella con i vinili (e siamo allo stesso discorso dei fumetti) per non parlare della bancarella dell’abbigliamento militare (tutti alla guerra!) ma per favore. Aprite gli occhi.

Le spiaggie si riempiono sempre al fine settimana, certamente però trovare un parcheggio davanti al bagno dove si vuole andare non è mai stato così facile. Prima speravi nella botta di culo… ora si ha la possibilità di scegliere se parcheggiare la macchina al sole o all’ombra.

“Gli imprenditori sapranno costruire cose nuove”
“Di sicuro era necessario cambiare il modello di riferimento per l’economia di Marina, dopo gli eventi dell’estate scorsa”. Filippo Donati, presidente di Asshotel, si dice decisamente favorevole alla “lotta allo sballo” promossa dalle istituzioni, anche se a qualcosa da ridire sul metodo: “Dobbiamo mettere in condizione i turisti di fruire del territorio, e per questo bisognerebbe alleggerire la pressione delle Forze dell’Ordine: vedere ovunque militari armati di mitragliette è deleterio, per una località balneare”.

Vietato tornare indietro: “Il modello utilizzato da bagni e street bar negli anni scorsi era ormai arrivato alla maturazione, e si sa, quando un frutto è maturo cade. A Marina c’è un tessuto imprenditoriale molto vivo, che saprà costruire cose nuove. Alcuni locali sono più in difficoltà di altri e si devono riposizionare, ma le potenzialità per svilupparsi ci sono e dobbiamo studiare come sfruttarle”.

Finalmente qualcosa di sensato. Andare a Marina sembra di andare in una zona di guerra. Pattuglie ovunque.
Ma non direi che il modello utilizzato dai bagni e dagli street bar sia maturo e da essere dimenticato. Basta andare 30 km verso nord nella direzione dei lidi ferraresi dove stanno scopiazzando un po’ tutto quello che si era creato a Marina.
Con un piccolo particolare. I controlli ci sono fin dall’inizio e le richieste fatte dagli operatori e dai turisti (illuminazione, migliori parcheggi e servizi di trasporto, minor casino vicino alle abitazioni) sono stati tutti accolti dall’amministrazione.

Tra le altre cose il sindaco ha già avuto l’iniziativa imprenditoriale migliore: parcheggi a pagamento a cifre assurde e un esercito di ausiliari del traffico da fare invidia a tutti quelli di Bologna, Milano e Roma.

“Gli alberghi non hanno mai guadagnato dagli happy hour”
Anche per lui il calo delle presenze non è dovuto ai mancati happy hour della domenica ma alla crisi economica: “Dalle feste in spiaggia gli alberghi non hanno mai guadagnato, almeno non direttamente. I ragazzi che lo scorso anno venivano da Modena per ubriacarsi non alloggiavano certo all’hotel, ma dormivano in auto, nei pullman e per terra. Il vero problema è che c’è la crisi economica, che non è la crisi di Marina, ma dell’Italia, dell’Europa. Gli appartamenti sono sfitti perché la gente non ha più soldi per venire in vacanza a lungo, e anche negli hotel le prenotazioni di sei giorni sono diventate di quattro. C’è crisi ed è ora di smetterla con le speculazioni politiche: tutti quanti, ristoratori, albergatori, gestori di street bar, proprietari dei bagni, dobbiamo metterci a lavorare e ragionare come uscirne”.

Qua mi viene da ridere.
Con il mio lavoro precedente tutti i nostri clienti, li facevamo alloggiare a Marina. Dove ci sono 3 hotel circa.
A parte il Park Hotel che verso la via del fallimento offriva camere a prezzi ridicoli gli altri hotel chiedevano cifre assurde addirittura per un BB. E tu pensi che un giovane, voglia spendere 800 euro d’hotel per una settimana a Marina di Ravenna? AHAHAHAHAHAHAH.

E tanto per cambiare si è buttato giù un locale storico per creare un hotel a 5 stelle.

Mamma mia ce ne sarebbero di cose da dire ma la mia voglia di lunedì mattina di scrivere sta già scemando.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...