Amo il cinema, odio il Cinema City

A Ravenna, si è creata una situazione in cui esiste praticamente un unico monopolio per quanto riguarda i cinema.
Questo monopolio è formato da un’unica società che gestisce i 2 multisala della città: Cinema City e da pochi anni anche l’Astoria.

Il problema avviene quando, da spettatore amante del cinema, voglio godermi un film.
Parlando del Cinema City e tralasciando l’ambiente intorno (bar, pizzerie, bruschetteria, bowling ecc ecc) mi trovo la pelle d’oca per tanti di quei motivi che molte volte preferisco fare 30 e più km per andare in un altro cinema che sia quello a Savignano, che sia quello di Faenza… oppure l’alternativa più drastica: aspettare che esca il DVD per guardarmelo con gli amici a casa.

Tornando al Cinema City la prima botta avviene alla cassa  come potete vedere dell’immagine:

Quello che realmente da più fastidio sono i problemi quando si entra in sala.

– La pubblicità.
Lo spettacolo, è fissato ad un orario, esempio 20.30 ma in realtà la reale proiezione avverrà molto più tardi perchè ci saranno una decina di minuti di pubblicità assortita e qualche trailer.

– Il film.
Attualmente credo sia tutto in digitale e non ci dovrebbero essere più problemi di sfuocatura, di audio non sincronizzato con le immagini o di un volume infimo e, per non dimenticare, una strana tendenza al verde dei colori, giusto per rimanere ecologisti fino in fondo. Evidentemente mi sbagliavo.

– Fine primo tempo.
I tagli per annunciare il fine primo tempo sono qualcosa di eccezionale, degni del macellaio sotto casa: in ogni film che ho visto sono stati netti nel mezzo di un dialogo o di una scena difficilmente tagliabile: una sparatoia, un inseguimento, un’apertura per mostrare qualche particolare (che puntualmente sarà il particolare più importante di tutto il film).

– La pubblicità.
Non soddisfatti della pubblicità pre-proiezione, i nostri eroi-spettatori avranno la possibilità, nel caso fossero stati distratti, di rivedere le pubblicità precedenti.
Nel caso il film fosse noioso, la pubblicità verrà proiettata (almeno a me sembra sia così) ad un volume un pelo più alta, giusto per svegliare gli appisolati.

– Secondo tempo.
Avete presente la scena tagliata durante il dialogo / sparatoia / inseguimento / quel particolare importante? Bene.
Ve la siete sognata.
Il secondo tempo riaprirà in tutt’altra sede con tutt’altra gente.

– Scene post titoli di coda.
Molti film, hanno delle scene per annunciare il seguito, un eventuale film collegato o qualche altra scena inerente al film appena visto.
Dopo un po’ di lamentale finalmente hanno lasciato proseguire la proiezione sennò alla fine del film, qualche veloce titolo di coda e tac proiettore spento, un saluto cordiale e uscita dalla sala grazie.

 

Tornando al discorso del prezzo,  questo ultimo è alto in proporzione alla qualità del servizio non sufficiente.

Ho provato a scrivergli ma è stata un’impresa. Nel sito non è presente un’email e il form, che avevo completato nella sezione contatti credo sia stato cestinato o peggio ancora mai arrivato a destinazione.

Grazie Cinema City.

One thought on “Amo il cinema, odio il Cinema City

  1. Hello, this weekend is pleasant in support of me, as this time i
    am reading this fantastic educational piece of writing here at my house.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...